*βeta!

Websapienza.org

webdesign, tecnologia e comunicazione

Il canale twitter di Infostud

Osservatorio - Progetti e analisi

Aggiornamento: L'account twitter è chiuso. 8 febbraio 2013

Qualche tempo fa alcuni studenti realizzarono un'intervista collettiva al Magnifico Rettore sull'uso dei social network. Il professor Frati rispose che che era ormai tempo che l'università prendesse atto del fatto che gli studenti utilizzano twitter e facebook per comunicare e che fosse necessario adeguarsi per venire incontro a questo nuovo modo di relazionarsi con le istituzioni. L'intervista continuava descrivendo i vari servizi informatici e l'imperativo dell'università di mettere al centro lo studente.

Leggi un articolo sull'intervista

Incoraggiati da questo spunto abbiamo cominciato a ragionare su come articolare, nella pratica, i nuovi modi di relazionare gli studenti (e gli utenti in generale) con i servizi della Sapienza. In particolare, il settore che si occupa di Infostud ha iniziato un percorso per sperimentare nuovi strumenti e nuovi protocolli per assistere gli utenti (docenti, operatori e studenti) nell'uso delle funzioni di infostud e intervenire, in modo tempestivo e - possibilmente risolutivo - sui possibili problemi tecnici.

Di solito è l'utente che deve cercare i canali per contattare il supporto tecnico. Noi stiamo sperimentando delle modalità in cui è l'assistenza che va cercando chi ha bisogno di aiuto. Il canale twitter di Infostud (@twinfostud) serve a questo: chi usa twitter pubblica i suoi 'stati d'animo', le informazioni di suo interesse e le sue relazioni con gli altri following. In questa enorme "nuvola" di cinguettii, twinfostud interviene per aggiungere alle conversazioni la voce dell'applicazione e dell'assistenza tecnica Infostud.

Ovviamente non pensiamo di sostituire questo strumento alle informazioni presenti sul web, al magnifico lavoro dei borsisti del CIAO (ma anche di InfoSapienza) e ai vari servizi di assistenza e di sviluppo. Il nostro scopo è di costruire un canale di dialogo serio (ma non serioso), puntuale e affidabile. Vogliamo anche convincere gli studenti che dall'altra parte non ci sono burocrati occhiuti e crudeli che si divertono a rendere la vita difficile agli studenti. Siamo persone che conoscono i problemi e pensano che il dovere e l'impegno degli studenti sia quello di studiare e non diventare matti dietro procedure complicate e oscure. Eppure la conoscenza delle regole è importante perché alla fine ognuno di noi è artefice delle scelte che compie. Siamo ovviamente contenti quando risolviamo i problemi tecnici, ma lo siamo ancora di più quando aiutiamo gli studenti a conoscere le procedure e aiutarli a individuare gli interlocutori per i vari problemi che affrontano nella loro esperienza universitaria. Vivere alla Sapienza non è facile ma vogliamo dimostrare che non si è soli.